Era da un bel po’ che seguivo le tracce del Caviardage su facebook, le immagini, le poesie, parole che danzavano tra disegni e ritagli…
Poi è arrivato l’attimo da cogliere e non me lo sono fatto scappare… ho invitato Rosa Santoro a fare un corso a Milano.
Due giorni intensivi dove abbiamo sperimentato, ascoltato, accolto, condiviso, due giorni dove parole piene di significato ed emozioni hanno letteralmente invaso il nostro fine settimana.
E mentre su Milano scendeva una pioggia incessante, noi nella nostra sede ci illuminavamo e ci scaldavamo con le proposte di Rosa, quale magia questa grande donna ci aveva fatto? Poeti a passeggio, poeti pittori, poeti d’amore.

IMG_1025

Scoprire la poesia con questo metodo è stata per me un’ illuminazione e mentre Rosa faceva scorrere le sue slide, la mia mente elaborava, spunti nuovi e riflessioni, che meraviglia!
La poesia è vita, la poesia nutre direttamente l’anima! Quale grande umanità potremmo avere nel nostro futuro se con questo metodo affascinante potessimo far apprezzare la poesia ai nostri giovani studenti!

E’ difficile comporre  una poesia, per molti è quasi impossibile ed invece con questo metodo, sfogli le pagine, mischi le parole, sfidi la sorte, azzardi un colore ed eccola lì che inaspettatamente si manifesta e ti trovi a leggerla e rileggerla e ti domandi: com’è possibile… l ho creata proprio io? come è possibile che in un libro sconosciuto, strappando una pagina anonima io abbia trovato non una poesia ma LA MIA poesia?

Un bagno di autostima e creatività è questo cio’ che ho provato in questi due giorni di Caviardage Milanese, ed è questo il motivo per cui faro’ il corso per diventare formatore e proporlo  anche io nei mie laboratori,  ai ragazzi che hanno perso la fiducia, ai bimbi per prendere in giro le paure, agli adulti per ritrovare lo stupore.

Grazie a Tina Festa a Rosa Santoro e al Caviardage…