Il Dizionario delle Emozioni: ovvero “IL DIZIONARIO CAVIARDAGE®” di Immacolata Mancino

L’ultima settimana di Ottobre, a Bari (e in tutta Italia), c’è stata una bellissima iniziativa promossa dalla Zanichelli legata al recupero di parole che non sono più usate nel linguaggio comune. L’idea era quella di scegliere o farsi scegliere da una o più parole e prendersene cura. Ho scelto due parole e ho preso alcune delle cartoline che davano in omaggio, ciascuna con una parola e la sua definizione. Io sono stata colpita dalla parola: “Soqquadro”. Mi è subito venuta l’idea di “prendermi cura” di questa parola realizzando un caviardage trovando la pagina corrispondente su un vecchio vocabolario, ormai quasi distrutto, usato dai miei figli a scuola anni fa:

SOQQUADRO (definizione): confusione, scompiglio, grande disordine

SOQQUADRO (mio caviardage)

Una grande confusione
turba l’ordine
percuote
sovrappone frutti, pezzi,
cose, colori, persone.
Mette in difficoltà
accusa una perdita di antichi cavalieri
di pulizia e candore.
Cerco di rialzarmi lievemente
sopra il bordo della vita.

Come sempre ogni caviardage esprime l’emozione e il vissuto del “qui e ora” e questo, da me realizzato, mi ha aiutato a stemperare un momento di confusione e cambiamento della mia vita. Da qui l’idea di comprarmi un piccolo dizionario da potermi portare sempre dietro. In certi momenti o appena sveglia o quando sentirò l’urgenza di un’emozione dentro di me che vuole venir fuori, chiuderò un attimo gli occhi, penserò ad una parola, cercherò la sua definizione sulla pagina del dizionario e aprirò la porta alla mia poesia nascosta creando un caviardage partendo proprio da quella parola e sulla pagina che la contiene.

In questo processo ho deciso di non cancellare le altre parole che non fanno parte della mia poesia nascosta per lasciarle libere di “essere scelte” da me come definizione e punto di partenza in un altro momento, lasciando la pagina libera anche di ricevere più caviardage, più emozioni, più poesie nascoste, evidenziando le parole con colori diversi, uno per ogni testo poetico.

Io ho già il mio Diario Caviardage®; adesso darò ancora più spazio e mi prenderò cura delle mie parole con il mio DIZIONARIO CAVIARDAGE®.
Prendersi cura di una parola, coccolarla, sentirla dentro nel profondo, vivere le emozioni che essa suscita è qualcosa di meraviglioso. Ogni parola è un tesoro prezioso che racchiude mondi, immagini, ricordi, sensazioni e solo soffermandoci su ciascuna di essa possiamo darle vita, spazio, luce, bellezza e dare spazio e luce anche a noi.

Nell’universo di parole che esistono ci sono le nostre parole che cambiano in base al momento che viviamo. A volte le riconosciamo subito, a volte no. In questo può aiutarci il Dizionario-Caviardage. Ci sono emozioni che non riusciamo a definire e il caviardage ci aiuta a tirarle fuori, altre volte ce ne sono altre che riconosciamo subito ma che non riusciamo a gestire e che ci fanno paura o che ci sfidano. Cercare il significato della parola che contiene l’emozione è un punto di partenza, una definizione dalla quale partire per creare il nostro caviardage e darle voce, trasformarla, viverla più chiaramente e magari più serenamente.

Sarebbe bello far vivere tutto questo all’interno di una classe a scuola per ritrovare il significato e l’importanza delle parole in un momento sociale nel quale si comunica attraverso emoticon e abbreviazioni che si trasformano in pensieri “corti” (non solo grammaticalmente) e in una riduzione della qualità della comunicazione. Far ritrovare ai ragazzi il piacere della parola e del mondo che essa contiene potrebbe essere un viaggio meraviglioso da vivere personalmente e socialmente.

Buon viaggio a me e a chi vorrà intraprendere questo percorso con il Dizionario delle Emozioni!!

CONTRIBUTO SCRITTO DA IMMACOLATA MANCINO. SCOPRI LA SCHEDA DELLA FORMATRICE CERTIFICATA. 

Condividi